Economia

Scuole, l'allarme dei sindacati: "Edifici fatiscenti e mancanza di personale in Abruzzo"

In 10 anni, fanno sapere i sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal, Fgu Gilda Unams, sono stati tagliati 1400 posti Ata e la situazione è diventata insostenibile

Personale Ata dimezzato, con 1400 unità in meno in Abruzzo in 10 anni, edifici scolastici inadeguati ed in alcuni casi fatiscenti, ed ancora scarsa vigilanza che possono portare a criticità inaccettabili ed a tragedie come quella avvenuta a Milano nella scuola primaria Pirelli, dove un bambino di 6 anni è morto dopo essere caduto nella tromba delle scale. La denuncia arriva dai sindacati abruzzesi del comparto scuola, che lanciano un grido d'allarme al termine dei giorni di assemblee straordinarie che si sono tenuti nelle scuole del territorio.

Nonostante il taglio del personale Ata, infatti, i plessi e punti di erogazione del servizio scolastico sono rimasti sostanzialmente gli stessi, con un aumento del carico di lavoro per i dipendenti ormai insostenibile, nonostante i solleciti dei dirigenti scolastici all'ufficio scolastico regionale sull'adeguamento degli organici.

Problemi anche per il personale docente sul fronte del precariato ed i criteri di partecipazione ai concorsi come spiegano i rappresentanti sindacali abruzzesi della Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal, Fgu Gilda Unams chiedendo interventi immediati da parte degli enti competenti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, l'allarme dei sindacati: "Edifici fatiscenti e mancanza di personale in Abruzzo"

IlPescara è in caricamento