Martedì, 18 Maggio 2021
Economia

Scafa, chiude il cementificio: verso il licenziamento i 40 dipendenti

Brutte notizie sul fronte occupazionale dalla val Pescara. Nel mese di novembre i 40 dipendenti dello stabilimento potrebbero essere licenziati in quanto è in scadenza la cassa integrazione

Quaranta dipendenti dello stabilimento Italcementi di Scafa rischiano di perdere definitivamente il lavoro nel mese di novembre. La notizia arriva dai sindacati che hanno avuto un incontro a Roma per discutere dei 90 licenziamenti totali che dovrebbero avvenire anche nello stabilimento veneto di Monselice.

Secondo i sindacalisti, con la scadenza degli ammortizzatori sociali i dipendenti riceveranno la lettera di licenziamento nelle prossime settimane. Con il rischio che anche altri posti di lavoro potrebbero saltare a causa dell'indotto che ruota attorno al cementificio di Scafa.

L'azienda però ha smentito l'avvio della procura di licenziamento, parlando dell'aprtura di una procedura di mobilità con la scadenza della cassa integrazione a fine gennaio 2017. Il Piano industriale di Italcementi sarebbe però confermato con la possibilità di una riorganizzazione complessiva delle attività della struttura ed un dialogo costante con le parti sociali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scafa, chiude il cementificio: verso il licenziamento i 40 dipendenti

IlPescara è in caricamento