menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sbloccate 120 licenze dalla Giunta Comunale

L'assessore Cardelli e la Giunta comunale hanno deciso di sbloccare 120 licenze rimaste in sospeso con il bando della vecchia amministrazione. Gli interessati avranno tempo fino al 30 settembre. Se ci saranno ancora posti disponibili, il Comune procederà ad un nuovo bando

L'amministrazione comunale pescarese ha deciso di sbloccare le 120 licenze per attività commerciali rimaste in sospeso dopo il bando di concorso della vecchia amministrazione del centrosinistra.

Lo ha fatto sapere l'assessore Cardelli che, in accordo con la Giunta, ha riaperto il vecchio bando di concorso destinato a tutti coloro che rimasero fuori dalle licenze. Sono 120 in tutto, e le domande potranno essere presentate entro il 30 settembre prossimo solamente da coloro che ne avevano fatto richiesta ma non avevano ancora a disposizione tutte le documentazioni necessarie.

Per ottenere la licenza, occorrerà dimostrare di avere tutte le carte ed autorizzazioni in regola: da quelle della Asl, alle indispensabili agibilità dei locali utilizzati.

Un'apposita commissione valuterà ogni singola proposta. Probabilmente, vista anche la grave crisi economica che ha colpito severamente l'Abruzzo ed il lungo tempo trascorso dal primo bando, non verranno presentate domande sufficienti a coprire i 120 "posti" disponibili. In tal caso, il Comune ha fatto sapere che si procederà ad un nuovo bando, aperto questa volta a tutti.

"Una decisione presa per rilanciare il settore del commercio a Pescara e creare nuove occasioni di lavoro, soprattutto nelle zone della città dove scarseggiano attività commerciali. Il nuovo bando, se ci sarà, non sarà pubblicato prima del 10/15 ottobre. Vogliamo riconfermare la vocazione commerciale di Pescara che da sempre la contraddistingue" ha dichiarato Cardelli.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento