menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi, Contribuenti.it: "Attenzione agli scontrini fantasma"

Iniziano oggi i saldi a Pescara, e l'associazione Contribuenti.it lancia l'allarme sugli "scontrini fantasma", chiedendo ai consumatori la massima attenzione e vigilanza per evitare raggiri: "Senza scontrino il danno è doppio"

Iniziano i saldi anche a Pescara, e l'associazione Contribuenti.it Abruzzo, con sede nel capoluogo adriatico, lancia la sua personale battaglia mirata a far fronte all'emergenza dello "scontrino fantasma".

Contribuenti.it chiede, infatti, ai consumatori di denunciare eventuali scorrettezze nella
vendita rivolgendosi allo Sportello Regionale del Contribuente, che si trova proprio a Pescara in via Cesare Battisti 135 ed è contattabile allo 085.693873 - fax 085.292226 - indirizzo e-mail cipas1@iol.it.

Insieme alla Guardia di Finanza, lo Sportello effettuerà verifiche a tappeto su tutto il territorio abruzzese e non più a campione sulla base degli studi di settore, controllando le dichiarazioni dei redditi dei commercianti ed elevando sanzioni pesanti nei confronti dei trasgressori.
Non solo. Contribuenti.it Abruzzo annuncia che gli "Angeli del Fisco" di KRLS Network of Business Ethics gireranno nelle principali vie dello shopping dei capoluoghi di provincia della regione (Pescara compresa) per aiutare i consumatori che vorranno denunciare, alle autorità competenti,
comportamenti scorretti da parte dei commercianti disonesti.

"Abbiamo deciso di istituire una task force di volontari che, durante il periodo dei saldi, si mischieranno ai cittadini in cerca di occasioni e buoni affari - spiega Donato Fioriti, direttore di Contribuenti.it Abruzzo - Lo scopo è quello di evitare le solite fregature legate ai saldi e
aiutare i consumatori nei propri acquisti. I contribuenti sono doppiamente danneggiati dalla mancata emissione dello scontrino fiscale - continua Fioriti - Non possono denunciare la speculazione sui prezzi e non possono cambiare il prodotto qualora esso risulti difettoso".

I commercianti che vogliono fare i "furbi" sono avvertiti.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento