menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regione, oltre 10 mila euro di risarcimento per i dipendenti pubblici senza contratto

Il Codacons ha fatto sapere che, a seguito della sentenza del tribunale di Gela, anche i dipendenti pubblici della Regione che non hanno avuto il rinnovo del contratto di lavoro

Un indennizzo di 10.800 euro per ogni dipendente pubblico della Regione al quale non è stato rinnovato il contratto di lavoro.
Dopo la sentenza del tribunale di Gela che ha dato ragione ai lavoratori, il Codacons fa sapere che anche in Abruzzo i dipendenti possono avviare una class action.

"A distanza di oltre un anno dall’esecutività della sentenza della Corte, nulla è stato fatto e migliaia di pubblici dipendenti residenti in regione attendono ancora il rinnovo del contratto. Per tale motivo il Codacons ha depositato un ricorso collettivo al Tar del Lazio, finalizzato ad ottenere la condanna al risarcimento del danno subito da ciascun ricorrente per il periodo compreso tra il 30 luglio 2015 e tutt’oggi, e alla corresponsione di un equo indennizzo, a compensazione del sacrificio imposto ai ricorrenti per effetto del mancato adeguamento del trattamento economico-stipendiale, per il periodo compreso tra il 1° gennaio 2010 e il 30 luglio 2015, anche a titolo di arricchimento senza causa dell’amministrazione, per un totale complessivo che ha raggiunto, ad oggi, quota 10.800 euro a lavoratore" ha dichiarato il presidente Rienzi, aggiungendo che lo Stato potrebbe pagare complessivamente 34,5 miliardi di euro ai lavoratori danneggiati dal mancato rinnovo del contratto.

Per informazioni, i lavoratori possono rivolgersi al sito www.codacons.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pescarese semina il caos a "La Zanzara" di Radio 24: "Non farò il vaccino e sono pronto a difendere la mia libertà anche con le armi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento