menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia: lavoratori in mobilità in servizio al Tribunale

La Provincia di Pescara ha firmato stamane un protocollo d'intesa con il Tribunale per consentire ad alcuni lavoratori in mobilità di prestare servizio nella struttura per 8/12 mesi

La Provincia di Pescara, con il Presidente Testa, ha firmato questa mattina un protocollo d'intesa con il Tribunale di Pescara che consentirà ad alcuni lavoratori in mobilità, iscritti all'anagrafe del Centro per l'Impiego, di lavorare nel settore amministrativo/operativo del polo giudiziario pescarese.

Grazie a questa intesa alcuni lavoratori in mobilità presteranno la propria attività a Palazzo di Giustizia per un periodo compreso tra 8 e 12 mesi (per 20 ore settimanali). In tal modo - ha spiegato Testa - le persone espulse dal mercato del lavoro potranno usufruire di un'opportunità formativa a Palazzo di giustizia e nello stesso tempo contribuiranno a fronteggiare il carico di attività del Tribunale, aumentato per il blocco del turn over.

I lavoratori saranno scelti con un bando a settembre, dopo una selezione fatta dal Centro per l'Impiego con decisione finale del Tribunale.

I lavoratori non verranno cancellati dall'anagrafe dei Centri per l'Impiego e dalle liste di mobilità. Inizialmente saranno 6 le unità impiegate, un numero che però potrà essere ampliato.

"Con questo protocollo viene sancita una nuova collaborazione tra enti finalizzata a produrre vantaggi concreti, in termini operativi, all'attività del Tribunale, che in questo momento attraversa delle difficoltà" ha sottolineato Testa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento