menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia di Pescara: contributi per le imprese che investono in innovazione

Le imprese della Provincia di Pescara che nei prossimi anni investiranno sull'innovazione, potranno ricevere dei contributi messi a disposizione dall'Ente. I fondi ammontano complessivamente a 2.638.000 euro, il cui bando è stato pubblicato oggi sul BURA

Le imprese della Provincia di Pescara che investiranno in innovazione, potranno ricevere dei contributi in denaro. Il bando di riferimento è stato pubblicato oggi sul BURA.

La somma complessiva messa a disposizione nel PIT è di 2,638 milioni di euro, e si stima che dovrebbe generare investimenti pari a 5 milioni di euro.

I fondi sono destinati a sostenere i progetti realizzati dalle piccole e medie imprese, anche in forma cooperativa e consorziata, operanti in tutti i Comuni della Provincia (con una premialità per quelli montani) per sostenere investimenti necessari per avere un rilevante miglioramento delle prestazioni dell'impresa.

Le iniziative imprenditoriali agevolabili, ha spiegato oggi l'assessore provinciale Andrea Faieta, sono riferite a due tematiche di grande interesse:


- investimenti orientati all'introduzione di innovazioni di processo o di prodotto, organizzative, di marketing e nuove tecnologie informatiche e telematiche (linea d'intervento A.1.1 per 1.759.072,31 euro, di cui 1.600.000,00 euro destinati solo alle PMI anche in forma cooperativa e 159.072,31 euro solo alle società consortili);


- investimenti volti a promuovere l'eco-innovazione e il miglioramento della sicurezza dei luoghi di lavoro (linea d'intervento B.1.1 per 879.536,15 euro).

L'agevolazione consiste in un contributo in conto capitale sulla spesa ammissibile il cui importo minimo è pari a 20 mila euro, mentre il contributo massimo richiedibile non può essere superiore al 50% dei costi ammissibili, con un tetto massimo di 50 mila euro.

Sono ammesse a beneficiare dell'agevolazione le spese sostenute successivamente alla pubblicazione del Bando sul BURA per investimenti riguardanti essenzialmente l'acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, software ed hardware, servizi di consulenza, l'acquisto di diritti di brevetto, di licenze e di know how.

Le domande dovranno pervenire alla Provincia di Pescara entro e non oltre il 60esimo giorno successivo alla pubblicazione del bando.


Testa ha spiegato che l'obiettivo è quello di permettere a tutti i Comuni di accedere ai contributi, con una premalità per quelli montani, augurandosi che la Regione sblocchi il prima possibile anche i fondi destinati all'Energia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento