Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Protesta contro le linee guida dell'Inail per bar e ristoranti: "Il 60% delle attività non riaprirebbe"

 

Stamani, 14 maggio, in piazza Salotto si è tenuta una manifestazione per protestare contro le linee guida dell’Inail che, se non verranno modificate, rischiano di non far riaprire il 60% di bar, ristoranti e pizzerie. All’iniziativa hanno preso parte i rappresentanti provinciali della Fipe-Confcommercio, tra cui Riccardo Padovano:

"Non costringeteci a chiudere le attività - ha detto - Non sarebbe un danno solo per noi, ma per tutta la comunità. Ci appelliamo alla Regione Abruzzo, che ci ha già rassicurato al riguardo. Se poi vogliamo far aprire sulle piazze solo i Mc Donald's, dove arriva l'hamburger uguale per tutti, ok, accomodatevi".

Nella sola provincia di Pescara sono a rischio 1300 attività commerciali, di cui 950 tra bar e ristoranti: "Ci troviamo di fronte", ha spiegato Padovano, "a circa 50.000 unità lavorative. Vedete voi se vale la pena imporre queste norme restrittive". Sempre questa mattina i commercianti hanno esposto simbolicamente i tavolini delle loro attività che, allo stato attuale, non possono essere utilizzati.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento