Economia

I saldi vanno male, Confcommercio chiede di prorogarli fino al 26 marzo

La richiesta è stata avanzata ai vertici della Regione Abruzzo. Si tratta, secondo l'associazione, di una misura "necessaria e urgente, considerati gli eccezionali eventi sismici e meteorologici che hanno interessato il territorio regionale"

È "necessario e urgente" prorogare i saldi invernali fino al 26 marzo prossimo. La richiesta è stata formalizzata dalla Confcommercio Abruzzo in una nota indirizzata ai vertici della Regione, il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, il presidente della Giunta, Luciano D'Alfonso, e il vicepresidente della Giunta e assessore alle Attività Produttive, Giovanni Lolli.    

Il presidente, Roberto Donatelli, e il direttore, Celso Cioni, della Confcommercio, facendo riferimento all'audizione nella Conferenza dei Capigruppo del 7 febbraio scorso e ai colloqui intercorsi, confermano "la necessità e l'urgenza di richiedere formalmente, così come già fatto nel corso dell' audizione, la proroga della scadenza dei saldi invernali fino al 26 marzo 2017, considerati gli eccezionali eventi sismici e meteorologici che hanno interessato il territorio regionale, di fatto impedendo il regolare svolgimento delle vendite di fine stagione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I saldi vanno male, Confcommercio chiede di prorogarli fino al 26 marzo

IlPescara è in caricamento