rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Vaccini, il sindacato Felsa Cisl: "Necessario prorogare contratti in somministrazione per scongiurare malfunzionamento campagna terza dose"

Sono 80, distribuiti nelle regioni Abruzzo e Molise, le lavoratrici e i lavoratori in somministrazione (medici e infermieri) impegnati a contribuire al buon funzionamento della campagna vaccinale

«È necessario prorogare i contratti in somministrazione per scongiurare un malfunzionamento nella campagna vaccinale anti Covid relativa alla terza dose».
A scriverlo sono Fabio Benintendi e Francesca Piscione, segretari della Felsa Cisl Abruzzo Molise, la categoria della Cisl che organizza e rappresenta le lavoratrici e i lavoratori ex interinali.

«Sono circa 80 i medici e gli infermieri impegnati a contribuire al buon funzionamento della campagna vaccinale, per cui, a oggi risultano somministrate l’89,5% e il 98,9% delle dosi consegnate rispettivamente in Abruzzo e Molise, secondo i dati pubblicati nel Report Vaccini Covid 19, aggiornato al 19 novembre», spiegano i due sindacalisti.

A livello nazionale si registra la mancata proroga di 500 contratti già scaduti su circa 12 mila complessivamente contrattualizzati, continuando su questa linea a fine anno ne resteranno operativi non più di 2.500.

Secondo Benintendi e Piscione «occorre evitare che la stessa situazione possa verificarsi anche nelle nostre regioni, infatti il mancato rinnovo dei contratti di questi professionisti rischierebbe di paralizzare l’intera macchina vaccinale, comportandone il rallentamento in un momento in cui, a causa della recrudescenza del virus, bisogna vincere la lotta contro il tempo e accelerare quanto più possibile la campagna vaccinale della terza dose. Tra l’altro si tratta di professionalità di difficile reperimento stante le diverse procedure concorsuali bandite nelle varie aziende ospedaliere su tutto il territorio nazionale e le continue ricerche aperte nelle strutture private: non prorogare i contratti potrebbe comportare il reimpiego di questi lavoratori altrove e la conseguente mancanza del personale a danno di tutta la collettività abruzzese e molisana».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, il sindacato Felsa Cisl: "Necessario prorogare contratti in somministrazione per scongiurare malfunzionamento campagna terza dose"

IlPescara è in caricamento