Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Primo mese dei saldi, la maggioranza dei commercianti ha incrementato le vendite

Sondaggio effettuato dalla Confcommercio di Pescara sui suoi associati. Tutto ok rispetto allo scorso anno, l'avvio è stato confortante, anche se non si può parlare di aver risolto la crisi del commercio

La Confcommercio ha effettuato un capillare sondaggio fra diversi operatori associati per valutare l’andamento dei saldi estivi ad un mese dall’inizio. Come è già emerso nel precedente sondaggio, effettuato dopo una settimana, quest’anno i saldi estivi hanno avuto un avvio confortante.       

Ovviamente i pareri non sono tutti omogenei, ma la maggioranza degli intervistati ha registrato un andamento positivo rispetto all’anno scorso, con una crescita media del 15%-20%; solo alcuni hanno riscontrato lo stesso andamento del 2016 e pochissimi stanno registrando un calo.

Tutti concordi sul fatto che i vari eventi estivi organizzati dal Comune di Pescara con il supporto delle associazioni di categoria sono degli ottimi biglietti da visita per una città che vive di turismo e di commercio.

Gli eventi portano visibilità, fanno conoscere la città e l’offerta commerciale e in alcuni casi portano anche un incremento dei fatturati. Qualcuno propone di creare eventi ogni settimana per tutta l’estate perché la città di Pescara è in grado di ospitarli.

Ovviamente sono tutti concordi che è troppo presto per dire che siamo usciti dalla crisi e che il problema del commercio è risolto, ma i segnali incoraggianti fanno intravedere una luce in fondo al tunnel.

La Confcommercio Pescara è convinta che continuando a lavorare in sinergia con il Comune di Pescara e le Istituzioni si possa dare continuità a questi segnali incoraggianti. Riportiamo, di seguito, le interviste di alcuni commercianti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo mese dei saldi, la maggioranza dei commercianti ha incrementato le vendite

IlPescara è in caricamento