Giovedì, 18 Luglio 2024
Economia Centro

Potature lungo le strade del centro: strage di multe e rimozioni

Almeno una cinquantina di automobili sono state rimosse fra viale Kennedy e via Chieti per eseguire gli interventi di potatura degli alberi. Pescara Mi Piace: "Ennesimo modo per fare cassa, i cittadini vanno avvisati"

Oltre 50 automobili dei residenti rimosse e multate dalla Polizia Municipale in via Kennedy e via Chieti, per eseguire le operazioni di messa in sicurezza e potatura degli alberi. Pescara Mi Piace, con Armando Foschi, protesta in quanto i cittadini non sarebbero stati avvisati tempestivamente e soprattutto in modo efficace, e per questo punta il dito contro l'amministrazione comunale.

"Per consentire la movimentazione di gru e cestelli, necessari per operare sulle cime delle piante, così come di mezzi per il lavaggio delle strade, sembra che il Comune abbia installato alcune piantane di segnaletica mobile per indicare il divieto di sosta nelle giornate di ieri e di oggi, divieti che però sono sfuggiti, com’è sempre accaduto, ad alcuni cittadini, talvolta anche anziani, che dunque mercoledì e giovedì sera hanno regolarmente parcheggiato la propria vettura, che tra ieri e oggi è stata regolarmente rimossa dal Comune. Tre i carroattrezzi operativi ieri che in appena un’ora hanno portato via ben 30 auto lungo tutta viale Kennedy, oggetto di pulizia straordinaria; sempre tre i carroattrezzi che stamane hanno operato sulla centralissima via Chieti, dove le auto rimosse sono state almeno 20" ha dichiarato Foschi.

RENZI A PESCARA, STRAGE DI MULTE

Pescara Mi Piace infatti contesta il fatto che la Polizia Municipale non abbia avvisato un'ora prima della rimozione i proprietari delle vetture rimaste in divieto, o semplicemente non sia stato eseguito un volantinaggio sul parabrezza delle auto per informare i residenti. "Ma dopo due anni di governo il sindaco Alessandrini è evidentemente impegnato solo nel fare cassa, pescando dalle tasche dei cittadini sino all’ultimo centesimo. Nei prossimi giorni chiederemo i dati ufficiali di queste due giornate, ma soprattutto chiederemo anche gli atti inerenti l’appalto del servizio di rimozione delle vetture che, secondo voci di corridoio, sarebbe in regime di proroga, pare, superando ogni limite temporale consentito dalla legge, senza che l’amministrazione abbia nel frattempo predisposto una nuova gara d’appalto per un nuovo affidamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Potature lungo le strade del centro: strage di multe e rimozioni
IlPescara è in caricamento