rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Economia

Posti di lavoro nella filiera produttiva della moda, ma i corsi gratuiti restano vuoti

Annecchini, direttrice della Nuova Accademia Moda Italiana Nami: “Non riusciamo a trovare le risorse di cui hanno bisogno le aziende”

Ci sono diversi posti di lavoro a disposizione nella filiera produttiva della moda ma mancano le iscrizioni ai corsi di formazione professionale gratuiti.
A segnalare questa situazione, con un misto di stupore e incredulità visto che si parla di uno dei settori più affascinanti e attrattivi, è Rita Annecchini, direttrice della Nuova Accademia Moda Italiana NamiI e presidente di Pianeta Formazione.

«È pazzesco», dice la Annecchini, «non riusciamo a trovare le risorse di cui hanno bisogno le aziende a noi collegate. Assistiamo a un fenomeno gravissimo: in tanti, per meglio dire in troppi, rinunciano a qualificarsi e a entrare nel mondo del lavoro perché preferiscono percepire il Reddito di cittadinanza o altri sussidi di disoccupazione. I lavori stagionali e il lavoro nero fanno il resto». 
I corsi gratuiti, organizzati in collaborazione con le agenzie interinali, durano circa due mesi e riguardano il settore abbigliamento, con le specializzazioni di prototipista e cucitrici, e il settore pelletteria, dedicato a banconisti e cucitrici. Questi specifici progetti formativi mirano a formare profili che partano subito con le competenze richieste, e nascono come risposta alle esigenze delle aziende che andranno ad assumere tali risorse.

«Oggi l’Abruzzo, quinta regione italiana per addetti nella moda, sta attraendo nuove aziende», prosegue Annecchini, che è anche presidente del Sistema Moda di Confindustria Chieti Pescara, «è il cosiddetto fenomeno di ritorno della produzione in Italia, dopo anni di delocalizzazione all’estero. Rischiamo, però, di non essere pronti e di perdere una straordinaria occasione, perché le aziende non trovano il personale specializzato necessario per far fronte all’aumento della domanda. Vorremmo sensibilizzare la politica, che può fare molto, ma anche le potenziali risorse. Rinunciare a qualificarsi e a lavorare per godere di piccoli privilegi legati ai sussidi, significa rinunciare al futuro. Per i prossimi corsi gratuiti finalizzati all’occupazione, previsti per giugno e settembre, la ricerca di 80 risorse è più stringente che mai. L’ultima Academy”, conclude l’imprenditrice, “è stata chiusa con il 100% degli occupati, a testimonianza della crescente fame di lavoratori specializzati che c’è in Abruzzo».

Pianeta Formazione è la holding di un gruppo imprenditoriale tutto al femminile, dove le socie Ivana Annecchini e Cristina Camplone affiancano la presidente nella gestione dei due canali principali: Accademia Nami che, attraverso i corsi di qualifica professionale inseriti nel catalogo regionale, forma i giovani nei settori tessile, abbigliamento e pelletteria, fornendo loro strumenti e conoscenze per diventare professionisti nel campo della moda. L’Accademia vanta un corpo docenti altamente specializzato, nonché l’80% di occupazione degli iscritti già durante lo stage curricolare. Il fiore all’occhiello è la qualifica di Odf, Organismo di formazione professionale accreditato presso la Regione Abruzzo; Due le sedi Nami, una a Pescara e l’altra ad Alba Adriatica, attrezzate con laboratori ad hoc e macchinari altamente performanti di ultima generazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posti di lavoro nella filiera produttiva della moda, ma i corsi gratuiti restano vuoti

IlPescara è in caricamento