rotate-mobile
Economia Città sant'angelo

Porto turistico a Città Sant'Angelo, la Cna dice no

La Cna Abruzzo si oppone al progetto di realizzazione di un porto turistico alla Marina di Città Sant'Angelo, parlando di una gigantesca struttura inutile e dannosa per la riqualificazione ambientale del fiume Saline

No al Porto Turistico a Città Sant'Angelo. La Cna è contraria al progetto che prevede una struttura da 650 posti barca e 800 posti auto, con 37mila metri quadrati di costruito e 210mila metri quadrati di superficie interessata in mare nei pressi della foce del Saline.

"Si tratta di un’operazione in contrasto palese con il progetto per la riqualificazione del Saline, che interessa più comuni e più bacini fluviali: immaginare che proprio alla sua foce sorga una struttura gigantesca, come un porto turistico da 650 posti barca e 800 posti auto, con 37mila metri quadrati di costruito e 210mila metri quadrati di superficie interessata in mare, vuol dire negare qualunque idea di riqualificazione del nostri fiumi" ha dichiarato la Cna, aggiungendo che la Regione dispone già di 1,754 posti barca fra Pescara e Fossacesia, senza considerare gli altri sette approdi regionali.

"Quello di Città Sant’Angelo è un tratto di costa con una forte vocazione di carattere naturalistico, che stona con questo progetto. Vanno invece finanziati i progetti per gli attraversamenti ciclo-pedonali del Saline e per la realizzazione di strutture leggere al servizio di questa dimensione, capace di portare nuove presenze turistiche nella nostra regione" conclude la Cna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto turistico a Città Sant'Angelo, la Cna dice no

IlPescara è in caricamento