Pomodori, crolla la produzione di bottiglie abruzzesi

Particolarmente critica la situazione nel Pescarese ed in tutta la regione dove il calo sfiora il 40%. Coldiretti: "Colpa del clima, attenzione ai prodotti non certificati Made in Italy"

Anno terribile con un crollo della produzione di pomodori e di passate in bottiglia in Abruzzo. Coldiretti ha fatto un bilancio della produzione di conserve a base di pomodori con un calo che, nel Pescarese, sfiora il 40% rispetto allo scorso anno. Di conseguenza ci sarà un aumento dei prezzi pari al 20% circa.

Gianni Fragassi, vicepresidente di Coldiretti Pescara e titolare dell’omonima azienda agricola di produzione di conserve a Città Sant’Angelo sottolinea come la causa sia attribuibile al cliba bizzarro, con improvvise grandinate che hanno danneggiato seriamente i raccolti, colpendo tutta l'Italia ma in particolare l'Abruzzo ed il Pescarese.

"Si consiglia di fare quindi attenzione a ciò che si acquista controllando bene l’origine in etichetta della provenienza del pomodoro, anche in considerazione della grande concorrenza dei paesi esteri. Ricordiamo che dal 2018, grazie alla nuova normativa nazionale non è più possibile spacciare per Made in Italy i derivati del pomodoro importati dall’estero preservando maggiormente quindi la produzione nazionale e quindi regionale”

Per i prodotti provenienti da Paesi diversi o che hanno avuto la filiera di produzione in Paesi differenti, la dicitura dev'essere chiara e comprensibile con tutte le sigle previste dalle attuali norme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto, parla l'esperto: "Area ad alta pericolosità sismica"

  • Sabato 16 e domenica 17 novembre la festa è alle Porte

  • Terremoto oggi in Abruzzo, scossa avvertita anche a Pescara

  • Superenalotto, vinto a Pescara quasi mezzo milione di euro

  • Che fine ha fatto la Tiziano? Le tante trasformazioni della storica motonave che compie 49 anni

  • Pescara: è morto Egeo Marsilii, il "re" delle chiavi e delle serrature delle carceri italiane

Torna su
IlPescara è in caricamento