rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Economia

Politiche del credito, nasce un Osservatorio regionale

La Fira "farà da collante fra diversi attori del mondo bancario", ha affermato il vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli. La proposta è stata avanzata nel corso del convegno "L'evoluzione del credito in Abruzzo. Quali prospettive per le Pmi"

Un Osservatorio regionale in grado di regolare, programmare e coordinare l'attività degli attori principali del mondo bancario locale, imprese, istituti di credito, istituzioni, Confidi. La proposta è stata avanzata dal vicepresidente della Giunta regionale d'Abruzzo, Giovanni Lolli, nel corso del convegno "L'evoluzione del credito in Abruzzo. Quali prospettive per le Pmi", che ha affrontato la nuova stagione delle politiche del credito che la Regione intende portare avanti insieme alla Fira.

Proprio il nuovo ruolo della finanziaria regionale, diventata società in house della Regione, è stato al centro della proposta di Lolli.

"La Fira è destinata a recitare un ruolo principale, quale motore dell'Osservatorio regionale, facendo da collante tra i diversi attori del mondo bancario. Questo confronto continuo - ha affermato Lolli - si rende necessario per coinvolgere le banche in una rinnovata strategia regionale in materia di politica del credito, che vada incontro alle esigenze delle piccole e medie imprese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche del credito, nasce un Osservatorio regionale

IlPescara è in caricamento