Natura in tilt in Abruzzo, Coldiretti: "Piante da frutto già risvegliate"

A segnalarlo è Coldiretti, l'associazione di categoria degli agricoltori, che evidenzia come siano diversi i danni subiti

Lo strano inverno con temperature più alte rispetto alla media stagionale sta mandando in tilt la natura in Abruzzo.
A segnalarlo è Coldiretti, l'associazione di categoria degli agricoltori, che evidenzia come siano diversi i danni subiti.

La Coldiretti, come riferisce l'AdnKronos, ha diffuso un'analisi sugli effetti dell'andamento climatico segnato da temperature elevate e dalla mancanza di precipitazioni significative che sta sconvolgendo i normali cicli stagionali nelle campagne.

Nella nostra regione, riferisce ancora la Coldiretti, "sono in fase di risveglio, con un anticipo di circa un mese, gli alberi di susine e pesche. Le piante sono state ingannate da una finta primavera dopo un mese di gennaio estremamente mite. Una anomalia dopo un 2019 che è stato in Italia il quarto anno più caldo dal 1800 con una temperatura superiore addirittura di 0,96 gradi rispetto alla media di riferimento dopo i record di 2014, 2015 e 2018", secondo elaborazioni Coldiretti su dati Isac Cnr.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Muore davanti alla moglie incinta ed alla figlia: dramma a Montesilvano

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento