rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

Pescara, buone notizie per le associazioni sportive: arriva il taglio delle tariffe sugli impianti comunali

L'annuncio è stato dato dal sindaco Alessandrini assieme all'assessore Diodati ed al dirigente comunale Giulante. Tagli dal 10 al 60%

Buone notizie per le associazioni sportive cittadine. Nel 2019 infatti arriverà un deciso taglio delle tariffe per l'utilizzo degli impianti sportivi comunali all'aperto ed al coperto. Lo hanno fatto sapere il sindaco Alessandrini, l'assessore Diodati oltre al presidente della Commissione Sport Scurti ed al dirigente comunale Giuliante.

Un taglio dei canoni che va dal 10% fino al 60%. L'amministrazione comunale ha ricordato che l'aumento delle tariffe fu indispensabile per uscire dalla situazione di dissesto finanziario in cui versavano le casse comunali al momento dell'insediamento della giunta di centrosinistra. Fin da subito però fu promesso un taglio non appena la situazione economica l'avrebbe permesso, e dunque sottolinea il sindaco Alessandrini nel 2019 la promessa sarà mantenuta.

L'assessore Diodati ha aggiunto:

"Nell’atto c’è sia la quantità dell’abbassamento, che in generale si aggira un minimo del 10 per cento per tutti, ma tocca anche percentuali del 60 % per alcune strutture e servizi. Restano immutate le tariffe sullo Stadio e alcune modifiche sono state apportate in alcuni impianti per agevolare gli utenti. La decorrenza partirà dal gennaio 2019, come il Testo Unico ci consente di fare. Le maggiori riduzioni saranno quelle per l’utilizzo dei Palazzetti, il PalaElettra I, il PalaRigopiano e il Pala Giovanni Paolo II con la riduzione del 28 per cento per concerti ed eventi, in quanto c’è una grande richiesta e il costo andava ricalibrato rispetto alle località limitrofe alla nostra città, affinché fosse competitivo e ci siamo confrontati anche con gli organizzatori di concerti interessati a Pescara per valutare tutte le variabili"

Per gli spogliatoi arrivano riduzioni fino al 60% per il San Marco, il D’Agostino, il Febo, il Flacco e Di Donato. Per alcuni impianti, come Colle Breccia e via Carlo Alberto Dalla Chiesa la riduzione sta fra il 25 e il 30 per cento per le gare e abbiamo deciso di mettere in uso della comunità anche la zona dell’ex skate park del Gesuiti e l’impianto sportivo per l’arrampicata a San Donato.

Tre palazzetti gestiti esternamente torneranno invece in gestione interna: il Ciro Quaranta (Pala Elettra 2), il Papa Giovanni Palo II e il Fausto Scorrano (Pala Rigopiano). Il dirigente Giuliante:

La sfida è che avendo ripreso anche la gestione di alcuni impianti ora dovremo essere bravi a gestirli per consentire di far rientrare gli stessi incassi, evitando di scendere sotto il 36 per cento di introiti. Come Settore ce la metteremo tutta e con i nostri addetti abbiamo lavorato e lavoreremo sodo, migliorando il servizio. Il prossimo traguardo sarà la gestione online della procedura di affitto degli spazi, ci stiamo lavorando e spero che l’informatizzazione si realizzi a breve, per dare alle società la possibilità di prenotare e pagare online sulla piattaforma comunale

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, buone notizie per le associazioni sportive: arriva il taglio delle tariffe sugli impianti comunali

IlPescara è in caricamento