Economia

Bimbi pescaresi senza cibo nelle mense, scoppia la rivolta dei genitori

Infuria la polemica sui presunti disservizi nel servizio mensa comunale. Alcuni bambini, infatti, come denunciano i consiglieri D'Incecco e Pignoli, sarebbero rimasti addirittura senza pasto

Bambini senza pasti nelle mense o comunque costretti ad attendere anche 40 minuti per essere sfamati. La denuncia arriva da due consiglieri comunali, Vincenzo D'Incecco di Forza Italia e Massimiliano Pignoli, che parlano di decine di segnalazioni arrivate dai genitori riguardanti questo problema.

D'Incecco parla addirittura di bambini che, nel primo giorno di mensa, non avrebbero ricevuto il pasto, mentre il secondo giorno ci sarebbe stato un ritardo di oltre 40 minuti: "Su questi fatto vergognosi presenterò una interrogazione ed ho già richiesto la convocazione di una commissione urgente".

MENSE SCOLASTICHE, AL VIA LA RIVOLUZIONE

Pignoli invece ha fatto sapere di essere stato contattato da diverse mamme del rione Zanni che avrebbero denunciato più o meno gli stessi problemi registrati in centro, con i bambini che non avrebbero ricevuto il secondo piatto previsto nel menù. Il consigliere ha annunciato sopralluoghi nelle mense per i prossimi giorni, invitando anche il sindaco a partecipare.

IlPescara.it ha contattato l'amministrazione comunale per avere spiegazioni ed a breve pubblicheremo una replica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbi pescaresi senza cibo nelle mense, scoppia la rivolta dei genitori

IlPescara è in caricamento