rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Economia Riviera Nord

Pedonalizzazione della riviera nord? Confcommercio dice no

Il presidente della Confcommercio Pescara si schiera contro la possibilità di pedonalizzare nei week end o in occasione delle festività la riviera nord

No assoluto a qualsiasi pedonalizzazione, anche parziale ed occasionale, della riviera nord. Confcommercio Pescara con il presidente Danelli interviene in merito all'ipotesi avanzata dal vicesindaco Blasioli a margine dei lavori di rifacimento dell'asfalto che in questi giorni hanno portato alla chiusura per lotti del lungomare nord.

RIVIERA NORD, PARTE LA FASE 2 DEI LAVORI

Secondo Danelli, già con questi lavori i commercianti della zona sono stati penalizzati e dunque non potrebbero accettare chiusure pedonali ricorrenti.

"Invece quanto accaduto in questi giorni è l’ennesima controprova che non è assolutamente pensabile la chiusura di un’arteria fondamentale per accedere alla nostra città come la Riviera Nord, che tra l’altro presenta marciapiedi molto ampi più che adeguati per il traffico pedonale, anche nei picchi di presenze dei mesi estivi. Senza contare l’aumento dello smog e delle polveri sottili che, come in questi giorni, si concentrerebbero solo sulle poche vie di accesso rimaste come Viale Bovio, Via Ferrari, Via De Gasperi, Via Carducci, Via Regina Elena e Via Regina Margherita"

Secondo Confcommercio per rilanciare turismo e commercio occorre facilitare l'accessione alla città lasciando a doppio senso le arterie principali, creando parcheggi di scambio a prezzi vantaggiosi come per il progetto dell'Hub pensato dall'associazione di categoria nell'area di risulta.

"Insomma dobbiamo riaprire Pescara e creare le condizioni per fare arrivare gente nella nostra città se vogliamo ridare una prospettiva di sviluppo alla nostra città!”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedonalizzazione della riviera nord? Confcommercio dice no

IlPescara è in caricamento