menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedaggio Asse Attrezzato: il commento di Confcommercio e Confersercenti

La notizia dell'introduzione di un pedaggio sul tratto dell'asse attrezzato Pescara Chieti è stato commentata da diverse associazioni di commercianti ed operatori economici, fra cui Confcommercio e Confesercenti

L'introduzione di un possibile pedaggio sul tratto dell'asse attrezzato Pescara Chieti ha suscitato le reazioni ed i commenti delle principali associazioni di categoria locali, fra cui Confesercenti e Confcommercio.

Secondo Confesercenti, questo pedaggio sarebbe uguale ad una tassa sugli acquisti e sui pendolari del mare d'estate.

Il direttore Taucci parla di forte preoccupazione da parte dei commercianti e dei balneatori in merito a questo provvedimento del Governo.

"Con il pedaggio guadagnerebbero solo i grandi centri commerciali, che certamente non hanno bisogno di questo ulteriore regalo, e non vogliamo neppure immaginare quali ripercussioni questo potrebbe avere sul turismo pendolare nei mesi estivi".

Taucci quindi chiede al sindaco ed al Presidente della Provincia di intervenire per scongiurare questa eventualità.

Confcommercio conferma le parole di Taucci, chiedendo l'intervento dei politici locali: "La città di Pescara ne uscirebbe travolta sotto tutti gli aspetti.

La Confcommercio si appella pertanto a tutte le forze politiche e sociali competenti, affinché venga scongiurato il pericolo rappresentato da un pedaggio a pagamento, che in questo momento di grave crisi si abbatterebbe come un'ulteriore scure sulla collettività."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento