Economia

Pasta: De Cecco acquisisce tre grossi impianti in Russia

De Cecco guarda all'est europa con l'operazione che si è conclusa oggi che ha portato il colosso della pasta abruzzese ad acquisire il controllo di tre grossi stabilimenti di produzione in Russia

De Cecco guarda all'est europa con l'operazione che si è conclusa oggi che ha portato il colosso della pasta abruzzese ad acquisire il controllo di tre grossi stabilimenti di produzione in Russia

Il gruppo ha acquisito gli impianti della holding russa Ekooffice, investendo circa 40 milioni di euro. Si trovano a Mosca, Smolensk e San Pietroburgo.

Alla firma del contratto, stipulato oggi, erano presenti fra gli altri Giuseppe Aristide De Cecco e Saturnino De Cecco e il Cfo Mauro Moscardi.

Sono 660 i dipendenti impiegati negli stabilimenti; la De Cecco intende mantenere la vocazione industriale e le peculiarità degli stabilimenti, e per questo continuerà a produrre i prodotti tipici locali destinati alla zona russa e dell'est europa.

L'obiettivo dell'operazione è quello di incrementare l'export con una maggiore presenza strategica sul posto del gruppo nei vari mercati europei ed internazionali.

Gli impianti, infatti, per la loro posizione, sono ottimizzati per l'export sia in Russia che in altri 11 Paesi del CSI fino all'Asia, con un potenziale bacino di utenti pari a 240 milioni di abitanti.

Lo sterminato mercato russo, sia dal punto vista geografico, sia demografico e distributivo, rappresenta una grande opportunità, in quanto permetterà ai prodotti Made in Italy di De Cecco di poter contare su una rete distributiva e di servizi propria, rodata e capillare.

I prodotti del marchio De Cecco continueranno ad essere prodotti solo ed esclusivamente in Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasta: De Cecco acquisisce tre grossi impianti in Russia

IlPescara è in caricamento