Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Parchimetri: a Pescara non si rispetta la Legge, pochissimi i dispositivi che accettano carte di credito

A denunciare il disagio segnalato da molti automobilisti è l'Ascom, che chiede il rispetto della Legge di Stabilitèà 2016 che imponeva la sostituzione di tutti i parchimetri che accettano solo monete e banconote

Entro il primo luglio tutti i parchimetri della città dovevano accettare il sistema di pagamento elettronico tramite carta di credito o bancomat. Ma così non è stato, e solo in alcune strade è possibile trovare le nuove colonnine, come denuncia l'Ascom a seguito delle lamentele ricevute da molti automobilisti.

A parlare è il presidente abruzzese Franco Pasquale: "“Se è vero che da qualche tempo le colonnine abilitate sono state poste, ad esempio, in un solo tratto di via Firenze, nell’area sosta di via del Concilio, in via Rieti, oppure in piazza Primo Maggio, e in qualche altro punto della città, in tante altre vie cittadine sono in funzione invece ancora i vecchi parchimetri non abilitati. Purtroppo tale disagio permane ancora in strade centralissime come via Fabrizi, via Milano, Via Parini, Via Bologna, Piazza dello Spirito Santo, l’area subito antistante la stazione ferroviaria e la maggior parte degli altri punti ove l’area di sosta è a pagamento, sia a Pescara centro che a Porta Nuova”.

PARCHEGGI SCONTATI PER RESIDENTI E NEGOZIANTI DI VIA MUZII?

L'Ascom chiede all'amministrazione comunale di provvedere in tempi rapidi alla sostituzione dei vecchi parchimetri, offrendo assistenza agli automobilisti che sono stati multati in aree dove i parchimetri non erano stati già aggiornati, scrivendo all'indirizzo info@ascom abruzzo.it.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchimetri: a Pescara non si rispetta la Legge, pochissimi i dispositivi che accettano carte di credito

IlPescara è in caricamento