rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Economia

La paghetta resta un must per 7 genitori su 10 in Abruzzo

Il dato emerge da un'indagine dell'osservatorio Sara assicurazioni, per loro altra priorità è quella di tutelare i figli investendo sul loro futuro: il libretto di risparmio resta la prima scelta, ma ci si orienta anche su soluzioni 4.0

In Abruzzo la paghetta non passa di moda. La particolare indagine è stata condotta dall'osservatorio Sara assicurazioni ed è emerso che sette abruzzesi su dieci, cioè il 77 per cento, ritiene che dare la paghetta ai propri figli sia un modo per consentire loro di fare qualche spesa in autonomia, ma anche un’abitudine da portare avanti il più possibile con regolarità per responsabilizzarli sul valore del denaro e avvicinarli a una sua gestione consapevole.

Molti quelli che preoccupati per il loro futuro hanno intenzione di utilizzare online e app per informarsi e sottoscrivere soluzioni di risparmio dedicate: sono il 51 per cento. Alcuni genitori si orienta verso polizze per il risparmio e piani di accumulo anche di tipo previdenziale (23 per cento), che offrono l’opportunità di accrescere il capitale in modo flessibile e conveniente in un orizzonte di medio-lungo termine. Intramontabile il libretto di risparmio che resta l'opzione per il 41 per cento di loro. Al mattone punta il 10 per cento con il 31 per cento che pensa ad una polizza vita per proteggere i propri cari dagli effetti economici di eventi avversi come la non autosufficienza preservando il patrimonio di famiglia.

Investimenti che la gran parte dei genitori pensa di fare sin dalla nascita della prole o comunque quando è in tenera età (lo dichiara il 66 per cento degli intervistati), il 17 per cento pensa di farlo quando saranno adolescenti e solo il 6 per cento una volta raggiunta la maggiore età.

Ma per cosa si risparmia? Prima di tutto per gli studi e la formazione (46 per cento). Poi c'è l'acquisto della casa (13 per cento). Per il 12 per cento l’obiettivo è incrementare la loro futura capacità di spesa, mentre più di uno su quattro (26 per cento) vorrebbe creare per loro, in via preventiva, un tesoretto a cui possano attingere in caso di spese impreviste nel corso della loro vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La paghetta resta un must per 7 genitori su 10 in Abruzzo

IlPescara è in caricamento