menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Coronavirus, in Abruzzo la protezione civile cerca 394 sanitari: ecco come candidarsi

Avviata una ricerca di personale sanitario per la creazione di una task force, candidature entro il 2 marzo

La protezione civile ha aperto una procedura di ricerca per l'individuazione di 394 sanitari per la regione Abruzzo per fronteggiare l'emergenza da Covid-19 (Coronavirus).

Sarà possibile partecipare compilando il seguente form fino alle ore 12 del 2 marzo.

«Per far fronte alle esigenze straordinarie ed urgenti derivanti dall’emergenza Coronavirus è stata aperta una procedura per il reperimento di 394 unità di personale medico e sanitario da destinare a supporto della regione Abruzzo», si legge nell'annuncio.

La manifestazione di interesse è destinata a:

  • 94 medici laureati ed abilitati all’esercizio della professione specializzati in anestesia e rianimazione, medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza, malattie infettive, malattie dell’apparato respiratorio, medicina interna e geriatria;
  • 160 infermieri, in possesso dei relativi titoli abilitativi e regolarmente iscritti agli ordini professionali;
  • 140 operatori socio sanitari, in possesso dei relativi requisiti professionali.

Per partecipare alla selezione si deve compilare il form disponibile sul sito del dipartimento della protezione civile, fino alle ore 12 del 2 marzo 2021. Alla manifestazione di interesse non possono partecipare i dipendenti pubblici e privati operanti nel settore sanitario e socio-sanitario al fine di non pregiudicare i livelli di servizio attuali. Sulla base delle richieste di partecipazione il dipartimento della protezione civile redigerà un apposito elenco che sarà trasmesso alla Regione Abruzzo che, previa verifica dei requisiti, provvederà al conferimento degli incarichi.

Tutti i dettagli sono contenuti nella manifestazione di interesse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento