Offerta di lavoro di E-work, si cercano mille addetti al controllo accessi per la Fase 2: anche in Abruzzo

Tra le mansioni richieste, come fa sapere il gruppo italiano specializzato nella consulenza, somministrazione di lavoro e gestione di soluzioni Hr per grandi aziende e multinazionali, gestione delle code e misurazione della temperatura corporea

Sono in totale mille gli addetti al controllo accessi che ricerca E-work per la fase 2 del Covid-19 (Coronavirus) che partirà da lunedì 4 maggio.
Tra le mansioni richieste, come fa sapere il gruppo italiano specializzato nella consulenza, somministrazione di lavoro e gestione di soluzioni Hr per grandi aziende e multinazionali, gestione delle code e misurazione della temperatura corporea.

La ricerca viene svolta per aziende leader nel settore della vigilanza in Piemonte, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Abruzzo, Lazio, Puglia, Molise e Umbria.

In linea con le misure di sicurezza straordinarie richieste dall’ emergenza "Covid-19” per la ripresa delle attività in Fase 2, le risorse si occuperanno di controllo accessi, gestione code e misurazione della temperatura. Buono standing, buone doti relazionali, affidabilità e disponibilità sono le caratteristiche richieste ai candidati. 
Il contratto proposto è a tempo determinato, con possibilità di proroghe. Orario di lavoro: dalle 08:00 alle 16:30. Disponibilità: immediata, part time 2/3 giorni alla settimana. 

Le candidature sono aperte sul sito e-work: https://e-job.e-workspa.it/jobs.php

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento