Economia

Saranno più veloci i treni da Pescara per Roma, Bologna e Bari

E' questo l'obiettivo del nuovo contratto di servizio siglato tra la Regione Abruzzo e Trenitalia. Previsto un investimento di 27,4 milioni per l'acquisto di un elettrotreno Jazz e 4 elettrotreni di nuova generazione

Abbattere i tempi di percorrenza dall'Abruzzo con Bologna, Bari e soprattutto Roma, con un passaggio dalle 4 ore e 9 minuti di Pescara-Roma Tiburtina alle 3 ore e 22 minuti per Pescara-Roma Termini. E' uno dei principali obiettivi del nuovo contratto di Servizio siglato tra Regione e Trenitalia.

L'intesa - firmata dal presidente della Regione D'Alfonso e dal direttore della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia Iacono - ha un valore economico di 571 milioni ed è valida fino al 2023.

"Gli obiettivi - ha spiegato D'Alfonso- sono la riduzione dei tempi di percorrenza con Roma, Bologna e Bari, l'aumento della velocità, il miglioramento della qualità dei vettori e la capacità di misurazione del servizio". Il contratto punta a "incrementare la qualità dei servizi per i pendolari, circa 15.400 al giorno, nell'ottica di una maggiore integrazione dei servizi tra ferro e gomma".

Previsto un investimento di 27,4 milioni per l'acquisto di un elettrotreno Jazz (consegna nel 2017) e 4 elettrotreni di nuova generazione (dal 2020 al 2022).

La progressiva entrata in esercizio di questi cinque nuovi convogli si somma ai quattro Jazz elettrici in servizio dal dicembre 2014 e ai quattro Swing diesel operativi da gennaio 2016. In particolare, il nuovo programma si caratterizza per uno sviluppo dell'integrazione con gli altri vettori regionali di trasporto (Tua), per un nuovo orario cadenzato sulla Linea Adriatica e per l'introduzione di collegamenti veloci non solo tra Pescara e la Capitale, ma anche sulla Pescara-Sulmona-L'Aquila (da 2h 35' a 2 ore) e tra Avezzano e Roma (da 1h 52' a 1h 33').

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saranno più veloci i treni da Pescara per Roma, Bologna e Bari

IlPescara è in caricamento