Nomine Regione, Federmanager lancia un appello: "Sì alla competenza, no ad altre logiche"

Il presidente Corneli chiede a nome dei manager abruzzesi che gli incarichi di dirigenza degli enti pubblici e delle Asl vengano assegnati esclusivamente con il criterio della competenza

Scegliere i manager degli enti pubblici, a partire da quelli per ambiti cruciali come le Asl, in base esclusivamente a criteri di competenza, e non in base ad altre logiche. L'appello arriva da Federmanager Abruzzo con il presidente Corneli, che commenta le recenti nomine della Regione per quanto riguarda i dirigenti espimendo perplessità per il fatto che ad ogni avvicendamento politico vi siano quote di potere e dei nomi scleti per logiche estranee da quelle della pura competenza professionale.

Non sto qui a criticare regole e consuetudini degli avvicendamenti, né il concetto di spoilsystem, che interessa tutte le coalizioni e forze politiche, ma sarebbe utile e anche opportuno che le persone scelte rappresentassero con la propria storia talenti ed energie del territorio e non delle quote di questo o quel partito. Lo dico con cognizione, perché, ad esempio, Federmanager raggruppa professionisti a prescindere dal proprio credo politico e il denominatore comune di tutti è proprio la competenza che ognuno dei nostri scritti esprime nel proprio ambito, pubblico o privato che sia. 

Federmanager poi evidenzia come da tempo l'associazione sia concentrata proprio sul concetto delle competenze, ricordando che la professionalità e le competenze sono il principio di base ed indispensabile per garantire crescita e sviluppo al territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Detto questo, non esprimo alcun giudizio sulle scelte fatte, né ipoteche su quelle che dovranno ancora essere compiute, ma quale voce unica di centinaia di professionisti che sono patrimonio dell’Abruzzo, auspico di leggere sui media e sugli atti ufficiali che un nuovo dirigente o manager sia stato scelto perché ha le migliori competenze da spendere sul settore e non altro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Fase 2, vecchie abitudini: scoppia una rissa nella zona di piazza Muzii [FOTO]

  • Dal 25 maggio i medici di famiglia e pediatri potranno visionare direttamente i referti dei tamponi

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Movida Pescara, due persone denunciate per ubriachezza molesta e 9 multate perché senza mascherina

Torna su
IlPescara è in caricamento