rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Economia Loreto aprutino

"Nidi in campagna", progetto dei viticoltori di Loreto Aprutino per la biodiversità

Il gruppo di produttori formato da Amorotti, Ciavolich, De Fermo, Talamonti, Torre de Beati e Valentini, si unito in un’associazione impegnata nella difesa e nella valorizzazione del territorio, da un punto di vista agronomico, paesaggistico e turistico

I viticoltori di Loreto Aprutino uniti per la biodiversità e la tutela del territorio.
Dopo aver vinto la battaglia contro la costruzione di una dannosa centrale a biometano a due passi da alcuni vigneti storici del cru loretese, il gruppo di produttori formato da Amorotti, Ciavolich, De Fermo, Talamonti, Torre de Beati e Valentini, si unito in un’associazione impegnata nella difesa e nella valorizzazione del territorio, da un punto di vista agronomico, paesaggistico e turistico.

L’ultimo progetto si chiama “Nidi in campagna” ed è stato proposto dalla Soa, società di ornitologia abruzzese: l’obiettivo è incrementare la biodiversità locale nelle campagne, grazie alla diffusione di nidi artificiali che favoriscano la riproduzione di quelle specie di uccelli, prevalentemente insettivori, utili all’agricoltura e che con la loro presenza rappresentano dei veri e propri indicatori di qualità ambientale.

Una battaglia naturale contro la perdita di biodiversità causata dall’agricoltura intensiva, caratterizzata dalla semplificazione del paesaggio agrario, perdita di elementi naturali (siepi, filari, aree incolte) e dal massiccio uso di input chimici per il controllo di infestanti e parassiti. Loreto Aprutino è un territorio in cui ancora oggi ci si imbatte in moltissimi uccelli stanziali come cinciallegre, ballerine, passeri, civette ma anche migratori come aironi guarda buoi e cenerini. Un territorio di grandissima importanza ornitologica. Già negli anni ‘50 e ’60, Camillo Valentini (soprannominato “picchio verde”), nonno del noto produttore Francesco Paolo, da esperto ornitologo aveva creato un centro di cattura ed inanellamento in località Camposacro, nella zona di Passo Cordone. A partire dalla primavera del 2022, passeggiando tra le campagne di Loreto Aprutino, ci si potrà imbattere in moltissimi nidi posti a lato dei vigneti e uliveti secolari che circondano le famose colline che hanno fatto la storia di questo territorio. L’installazione dei primi 150 nidi, inoltre, permetterà agli esperti della Soa di realizzare importanti studi ornitologici ed attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nidi in campagna", progetto dei viticoltori di Loreto Aprutino per la biodiversità

IlPescara è in caricamento