menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve e ghiaccio in Abruzzo, Coldiretti teme per i raccolti

Coldiretti, dopo l'ondata di neve e gelo che sta avvolgendo l'Abruzzo e il centro Italia, interviene in merito al problema dei raccolti agricoli che rischiano di essere decimati per l'eccessivo sbalzo termico

Problemi, dopo il brusco sbalzo termico determinato dall'ondata di neve e gelo che ha interessato l'Abruzzo e il centro Italia, per i raccolti agricoli.

A lanciare l'allarme Coldiretti, sottolineando come coltivazioni come e cavoli, verze, cicorie, radicchio e broccoli sono fortemente a rischio, così come alcune piante da frutto.
Si è passati infatti da una temperatura di 3,6 gradi superiore rispetto alle medie ad inizio gennaio, ad un calo di oltre 10 12 gradi.

"Si tratta degli effetti dei cambiamenti climatici che si stanno manifestando negli ultimi anni con ripetuti sfasamenti stagionali ed eventi estremi con pesanti effetti sull'agricoltura italiana che negli ultimi dieci anni ha subito danni per 14 miliardi di euro tra alluvioni e siccita'" ha concluso Coldiretti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento