rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Economia

Nasce l'associazione di tutela dell'arrosticino abruzzese

L'obiettivo è avviare la procedura amministrativa necessaria a ottenere il marchio di Indicazione Geografica Protetta (Igp). L'associazione "Arrosticino d'Abruzzo Igp" punta soprattutto a valorizzare il settore che conta numeri importanti

E' stata presentata, nella sede di Pescara della Regione Abruzzo, la prima associazione di produttori locali nata per tutelare l'arrosticino abruzzese, simbolo della tradizione agro-pastorale della nostra regione.

L'obiettivo è avviare la procedura amministrativa necessaria a ottenere il marchio di Indicazione Geografica Protetta (Igp). L'associazione "Arrosticino d'Abruzzo Igp" punta soprattutto a valorizzare il settore che conta numeri importanti. Secondo il presidente, Lorenzo Verrocchio, nella sola ristorazione operano 2.500 attività e un fatturato - tra diretto e indotto - che si aggira intorno al miliardo di euro.

Il marchio Igp permetterebbe di rendere l'arrosticino abruzzese inconfondibile e unico, di trasformarlo "da mito della memoria e prodotto di gusto straordinario - hanno osservato i promotori - in un brand vincente per la regione, in particolare utile per fini turistici e culturali, potenziando le opportunità di incoming e garantendo i consumatori".

L'iniziativa è patrocinata dall'assessorato alle politiche agricole. L'organigramma dell'associazione, che conta ad oggi 18 imprese, è composto dai seguenti soci:

Lorenzo Verrocchio (presidente)

Mario Cirone (segretario)

Walter Marfisi, Cinzia Di Zacomo, Alessandro Di Paolo e Luigi Antonacci (membri del direttivo)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'associazione di tutela dell'arrosticino abruzzese

IlPescara è in caricamento