menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Movida Piazza Muzii, arrivano i vigilantes fino alle 2,30

Dopo le polemiche e gli episodi delle scorse settimane, parte da stasera il nuovo servizio di vigilanza privata voluto dai locali della zona fra Piazza Muzii e via Battisti. L'assessore Cuzzi: "Sicurezza e divertimento possono conciliare"

Vigilantes privati che controlleranno i locali e le strade della nuova movida in centro. Parte stasera il nuovo servizio voluto dagli operatori commerciali della zona fra Piazza Muzii e via Battisti, assieme all'amministrazione comunale.

Dopo le polemiche delle scorse settimane, legate agli episodi di degrado e violenza, arriva la risposta degli esercenti e del Comune, finiti entrambi nel mirino delle critiche e degli attacchi da parte dei residenti e dell'opposizione.

Saranno in servizio i vigilantes DAGA fino alle 2,30, mentre la Polizia Municipale resterà nella zona fino alle 4 del mattino. Verrà anche diffuso a breve un numero di telefono in caso di emergenze e segnalazioni da parte dei residenti.

Secco il commento dell'assessore Cuzzi: "Il Comune è da tempo impegnato nello sviluppo sostenibile dell’area su un doppio fronte, lavorare alla vivibilità della zona e al contempo consentire che le attività di quanti vi hanno investito lavorino, perché è indispensabile agevolare la ripresa, specie quando si presenta un dato in controtendenza rispetto all’andamento economico di altre città e al declino aziendale che altrove è in aumento. Ci siamo impegnati da subito a lavorare perché lo sviluppo sia sostenibile, per tutti e per questo abbiamo favorito incontri nei mesi passati fra residenti e commercianti, per far nascere un dialogo e mettere regole, questo attraverso il controllo e le ordinanze, che sono comunque rimedi estremi, perché mirano ad educare e regolamentare le attività in corso in un’area sensibile della città, specie quando è così densamente frequentata. Questo percorso ha portato frutti e al di là di qualche episodio divenuto celebre, ma in ogni caso di entità contenuta, la formula funziona."

MOVIDA, LOCALI CHIUDONO IN ANTICIPO: PARLANO I GIOVANI

L'assessore ha anche ricordato come la tranquillità dipenda sicuramente dal rispetto delle regole, ma anche dai comportamenti civili e di autoresponsabilità che ogni avventore deve mantenere, e purtroppo ovunque ci siano grandi aggregati di persone episodi di incivilità possono accadere e vengono puntualmente sanzionati.

Ricordiamo che nei giorni scorsi era nato un consorzio composto da otto operatori della zona che hanno deciso autonomamente di chiudere in anticipo le serrande rispetto al limite consentito dalle norme comunali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento