rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Anche il Montepulciano d'Abruzzo a rischio per i dazi Usa: l'allarme di Coldiretti

I dazi anche sul vino italiano, in particolare sul Montepulciano d'Abruzzo, rischiano di avere ripercussioni importanti anche sull'export della nostra Regione

Scongiurare i dazi sul vino, soprattutto sul Montepulciano D'Abruzzo, per evitare ripercussioni anche importanti sull'export del settore vinicolo abruzzese. La Coldiretti lancia l'allarme sottolineando l'importanza delle vendite negli Usa del vino rosso italiano ed abruzzese che ha fatto registrare numeri da record nell'ultimo anno, che negli Stati Uniti registra negli ultimi anni una media di circa 25milioni di euro di fatturato.

EMERGENZA CINGHIALI ANCHE NEL PESCARESE

Secondo Coldiretti, i dazi commerciali vanno evitati in qualsiasi modo, riaprendo il dialogo per evitare scenari preoccupanti non solo dal punto di vista economico, ma anche delle relazioni fra Paesi.

Una realtà sempre più fiorente anche per i numerosi apprezzamenti che arrivano dall’estero, che si traducono con una crescita delle esportazioni che hanno registrato nel 2018 un valore di 182 milioni di euro (+ 6,3% rispetto al 2017) a conferma della fama che il vino regionale sui mercati esteri si è guadagnato negli anni e confermato nel 2019, con un aumento delle esportazioni dell’1,9% nei primi nove mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018 per un valore complessivo da gennaio a settembre 2019 di quasi 133milioni di euro contro i 131milioni dell’anno precedente (elaborazione dati Istat)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche il Montepulciano d'Abruzzo a rischio per i dazi Usa: l'allarme di Coldiretti

IlPescara è in caricamento