menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti quadruplicati in 15 anni, a Pescara un incremento di poco più del 5%

Nella nostra regione gli stranieri sono attualmente pari al 6,5% della popolazione; nell'Aquilano, con l'8%, c'è la maggiore incidenza. I dati, relativi al 2015, sono contenuti nel 'Dossier statistico immigrazione 2016' dell'Idos

Sono in tutto 86.363 gli stranieri residenti in Abruzzo, su una popolazione complessiva di 1.326.513 abitanti: la popolazione migrante rappresenta il 6,5% del totale regionale (4% la media del Sud Italia). Le persone straniere residenti in Abruzzo sono quadruplicate negli ultimi 15 anni: erano 21.400 nel 2001 (+32% nel 2003 e +25,9% nel 2007).

Lieve l'incremento nel 2015: nel 2014 erano 86.245 e nel 2013 84.285. I dati, relativi al 2015, sono contenuti nel 'Dossier statistico immigrazione 2016' dell'Idos, presentato stamani. L'incidenza della popolazione migrante su quella complessiva risulta differenziata: si va da poco più del 5% nelle province di Pescara e Chieti, al 7,7% in quella di Teramo e all'8,0% dell'Aquila.

Sono nell'Aquilano i Comuni con la maggior incidenza di stranieri: a San Pio delle Camere, 700 abitanti, sono circa un terzo del totale. Vi sono poi cinque Comuni - Anversa degli Abruzzi, Poggio Picenze, Cansano, Pizzoli e Fossa - dove l'incidenza sfiora un sesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pescarese semina il caos a "La Zanzara" di Radio 24: "Non farò il vaccino e sono pronto a difendere la mia libertà anche con le armi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento