Domenica, 24 Ottobre 2021
Economia

Mercatino etnico nel tunnel della stazione: Confesercenti dice no

L'associazione di categoria dei commercianti esprime parere contrario al progetto dell'amministrazione comunale di realizzare il mercatino etnico nel tunnel della stazione centrale

No al mercato etnico nel tunnel della stazione, dove si andrebbe a ricreare una situazione di "ghetto" simile a quella vissuta per 20 anni nell'area di risulta. A parlare è Confesercenti Pescara che esprime forti critiche in merito al progetto dell'amministrazione comunale di realizzare lo spazio per gli ambulanti extracomunitari nel tunnel inutilizzato della stazione centrale.

ALLARME ALLA STAZIONE, ANCORA DEGRADO NEL TUNNEL DEI DISPERATI

L'idea, invece, è di creare un mercatino multietnico aperto a tutti, con un brand riconoscibile. A parlare i dirigenti provinciali di Confesercenti Taucci e Fava:

"Sarebbe insopportabile che da un lato si chiuda un occhio verso il mercatino etnico, dall’altro si dichiari guerra all'auto in doppia fila, confondendo la guerra al degrado con una inutile guerra allo shopping che sta terrorizzando i consumatori spingendoli verso i centri commerciali. Chiediamo alle istituzioni di trasformare dunque il progetto in discussione, mandando definitivamente in soffitta l’idea di un pericoloso ghetto e di dare invece al commercio, senza distinzione etnica, di avere in pieno centro un mercato coperto dell’artigianato di qualità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino etnico nel tunnel della stazione: Confesercenti dice no

IlPescara è in caricamento