Economia Centro

Mercatino etnico sotto alla Stazione: monta la protesta dei commercianti

Con l'approvazione da parte del consiglio comunale della delibera riguardante la realizzazione del nuovo mercatino nel tunnel della stazione, scoppia la polemica con i commercianti infuriati e sul piede di guerra

Pronti a proteste eclatanti e ad azioni legali per bloccare il mercatino sotto il tunnel della stazione. I commercianti del centro e gli ambulanti di Confcommercio e Fiva non ci stanno dopo l'ok del consiglio comunale al progetto per ricollocare gli ambulanti senegalesi sfrattati ormai da tempo dall'area di risulta.

SI' AL MERCATINO NEL TUNNEL

In particolare, Confcommercio parla di un progetto scellerato: " Ricordiamo che nella sola città di Pescara si tengono ben otto mercati settimanali in cui possono essere integrati gli operatori senegalesi; gli ambulanti locali offrono la più totale disponibilità per la piena integrazione all’interno delle aree mercatali istituite e riconosciute dal Comune di Pescara ma anche negli altri Comuni limitrofi. L’Associazione ritiene altresì poco gratificante il fatto che venga creato un mercatino etnico posizionato in un’area fissa e prestabilita, addirittura a spese del Comune e limitata nei contenuti e nell’estensione; una soluzione tra l’atro che accontenterebbe pochi, creando ulteriore discriminazione e ghettizzazione e in contrasto con la legge regionale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino etnico sotto alla Stazione: monta la protesta dei commercianti

IlPescara è in caricamento