rotate-mobile
Economia

Mercatino etnico, ripresi i lavori nel sottopasso della stazione

La spesa prevista è di 250mila euro e il sindaco ha annunciato che tutto sarà pronto entro Natale. Forconi: "Il dissenso è sempre più corposo, attendiamo il bando e poi sferreremo una nuova e più energica offensiva legale e mediatica"

Sono ripresi questa mattina (25 settembre) i lavori per la realizzazione del mercatino etnico nel sottopasso della stazione centrale di Pescara.

Dopo che l'impresa incaricata aveva allestito il cantiere giovedì scorso, solo oggi gli operai sono tornati in azione nonostante si siano susseguite, nei giorni scorsi, le manifestazioni di protesta. La spesa prevista è di 250mila euro e il sindaco ha annunciato che tutto sarà pronto entro Natale.

Queste le parole di Marco Forconi di Fratelli d'Italia e del comitato No mercatino etnico:

"Nonostante la stragrande maggioranza dei pescaresi avversi il mercato etnico, sono tornati i lavori nel cantiere. Il sindaco Alessandrini e coloro che sostengono questo abominio amministrativo si stanno assumendo delle responsabilità morali enormi dinanzi alla cittadinanza. Il dissenso è sempre più corposo, ora attendiamo il bando e poi ci sarà da sferrare una nuova e più energica offensiva legale e mediatica".

L'ultimo presidio di protesta, al quale hanno partecipato commercianti, residenti ed esponenti del centrodestra, si è tenuto ieri mattina (24 settembre).

Mercatino etnico, ripresi i lavori nel sottopasso della stazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatino etnico, ripresi i lavori nel sottopasso della stazione

IlPescara è in caricamento