rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Economia

Legge di bilancio, la Cisl Abruzzo-Molise a Roma: "Sbagliato scioperare adesso, la manovra va migliorata con il confronto"

I delegati regionali del sindacato saranno all'assemblea nazionale convocata dal sindacato, il segretario generale Notaro: "Nel testo ci sono luci e ombre, ma l'iter parlamentare va accompagnato"

Ci sarà anche una delegazione della Cisl Abruzzo-Molise guidata dal segretario generale regionale Giovanni Notaro giovedì 15 dicembre a Roma in occasione dell'assemblea nazionale della Cisl che si terrà nell'auditorium del Massimo “per ribadire il giudizio articolato sul ddl bilancio e incalzare governo, gruppi parlamentari e partiti politici a migliorarlo”, si legge in una nota della compagine regionale del sindacato.

Proprio “Migliorare la manovra, contrattare le riforme” è il titolo dell'incontro che vedrà protagonisti i delegati italiani della Cisl. “Saremo a Roma per discutere dei contenuti della legge di bilancio e per accompagnare, con una forte pressione sociale, l’iter parlamentare – dichiara Notaro -. Nel testo ci sono luci e ombre e molte cose non ci convincono, ma protestare adesso è un errore”, aggiunge. E' il caso di ricordare che lo stesso giorno, infatti, ci sarà lo sciopero generale della Cisl che manifesterà anche a Pescara, mentre il 16 a presidiare la prefettura di Pescara sarà la Uil Abruzzo.

“Nella manovra ci sono delle nostre richieste come la soglia Isee per le bollette, il miglioramento dei concedi parentali, stanziamento di risorse per assunzioni e stabilizzazione di giovani e donne, il fondo per le riduzione dei prezzi sugli acquisti dei beni essenziali, taglio ulteriore del cuneo fiscale , riduzione della tassazione degli accordi di produttività, ed è stato scongiurato lo scalone della legge Fornero e la convocazione di un tavolo per una riforma complessiva – prosegue Notaro -. In questa fase, lo sciopero generale è un sbaglio e rischia di far ricadere sacrifici economici sui lavoratori in un momento di grande difficoltà”.

“L’incontro con il governo del 7 dicembre, è stato importante e positivo. Come Cisl abbiamo ribadito la necessità nonché l’urgenza alle nostre proposte per un 'Progetto Paese', a partire da previdenza e fisco, politiche attive, strategie industriali ed energetiche, sanità e politiche sociali, scuola e non autosufficienza, lotta alla povertà, sostenibilità, - dice ancora il segretario regionale -. Abbiamo chiesto, inoltre, nella legge di bilancio di ristabilire la piena rivalutazione delle pensioni almeno fino a otto volte il minimo, di rimuovere i vincoli su opzione donna, di rafforzare l’operazione sul cuneo fiscale e la decontribuzione per assunzioni e stabilizzazioni di giovani e donne. La detassazione sugli accordi di produttività vada resa totale, liberata dai criteri di incrementalità ed estesa ai comparti pubblici. È indispensabile fare un passo indietro sui voucher, ristabilendo la centralità delle relazioni industriali nel terziario e nell’agricoltura. Resta poi l’esigenza di rafforzare le dotazioni per sanità, scuola, politiche sociali, non autosufficienza, le cui poste sono colpite anche dal drenaggio dell’inflazione”.

“Consideriamo significativo la disponibilità del governo per attivare tavoli di confronto su alcuni grandi temi – sottolinea -. Il 12 gennaio al ministero del lavoro ci sarà un incontro per discutere di salute e sicurezza, il 19 gennaio parte il confronto sulla riforma del sistema pensionistico e previdenziale. Sempre a gennaio ci sarà un momento di confronto al ministero dello sviluppo economico sulla politica industriale. Durante l’incontro la Cisl ha avanzato proposte che il governo ha accolto ed ha considerato la possibilità di operare miglioramenti durante l’iter di approvazione”, ribadisce Notaro. “Ci attende un percorso complesso che vogliamo affrontare responsabilmente per le persone che rappresentiamo che in questo periodo hanno bisogno di rassicurazioni e consegnare ai nostri figli un nuovo modello di sviluppo per l’Abruzzo e per il Molise capace – conclude - di coniugare solidarietà, crescita, coesione e corresponsabilità sociale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge di bilancio, la Cisl Abruzzo-Molise a Roma: "Sbagliato scioperare adesso, la manovra va migliorata con il confronto"

IlPescara è in caricamento