Sabato, 25 Settembre 2021
Economia

Maltempo in città, Confcommercio s'infuria: "Pescara paralizzata, inaccettabile"

Sfuriata di Confcommercio Pescara con il presidente Danelli contro l'amministrazione comunale per i disagi provocati dal maltempo delle ultime ore. "Attività allagate a Porta Nuova, promesse mai mantenute"

Stop ai disagi in caso di maltempo in città. Confcommercio Pescara attacca duramente l'amministrazione comunale dopo la nuova ondata di maltempo che sta interessando la nostra città con allagamenti diffusi a Porta Nuova, strade e cavalcavia chiusi e problemi con la neve nelle zone collinari.

A parlare è il presidente Franco Danelli: "E’ davvero incredibile come sia bastata un po’ di pioggia insistente per mandare in tilt la Città e bloccare di fatto intere zone. Allagamenti sono rilevati all’altezza di Via Celommi, dove l’accesso alla città è di fatto impedito, ed in particolare nella zona Stadio dove ancora una volta, malgrado i tanto reclamizzati interventi sulla pompa di sollevamento della rotatoria di Via Marconi/Via Pindaro, la zona è sommersa dalle acque. Abbiamo più volte lanciato l’allarme per evitare che si ripetessero i problemi del passato e per chiedere informazioni circa la messa in sicurezza della zona di Via Marconi-Via Pindaro-Via Pepe e in particolare circa una costante ed idonea manutenzione della suddette pompe di sollevamento."

MALTEMPO, STRADE CHIUSE PER GLI ALLAGAMENTI

Danelli ha anche aggiunto che molte attività commerciali sono allagate con danni anche consistenti dovuti alle infiltrazioni d'acqua, e chiede risposte in merito al mancato funzionamento delle nuove pompe di sollevamento oltre al risarcimento dei danni subiti dagli esercenti e dai residenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in città, Confcommercio s'infuria: "Pescara paralizzata, inaccettabile"

IlPescara è in caricamento