menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le Naiadi, Serraiocco: "Troppo pochi tre mesi di proroga"

L'amministratore della Sport Life Vincenzo Serraiocco che gestisce Le Naiadi chiede una ulteriore proroga alla Regione dopo la decisione dell'ente di concedere altri 3 mesi di concessione

Estendere la proroga di concessione oltre i tre mesi appena concessi dalla Regione. L'amministratore della Sport Life Vincenzo Serraiocco che gestisce l'impianto "Le Naiadi" di Pescara chiede all'ente regionale di estendere ulteriormente la proroga per consentire la pianificazione di eventi ed attività considerando la grandezza dell'impianto, il numero di società coinvolte e dei ragazzi partecipanti alle attività.

Con la scadenza fissata per il 30 giugno, ovvero all'avvio dell'estate, secondo Serraiocco diventa impossibile effettuare una programmazione a medio lungo termine, considerando anche la presenza del camp estivo con la partecipazione di 200 bambini. Ricordiamo che l'impianto "Le Naiadi" da alcuni mesi è al centro di polemiche e problematiche con la chiusura avvenuta qualche settimana fa a causa della rottura dell'impianto delle caldaie. Ieri si è tenuto un incontro in Prefettura alla presenza dell'amministratore di Progetto Sport Gestione Impianti ed i rappresentanti della Regione per discutere del futuro dei lavoratori e collaboratori.

NAIADI, TRE MESI DI PROROGA DELLA CONCESSIONE

Oggi dovrebbe arrivare la sentenza del Tar sull'impugnazione da parte della Progetto Sport Gestione Impianti del bando di gestione temporanea fino al 31 luglio 2020 e che coinvolgeva solo le Associazioni sportive dilettantistica (Asd). Il 10 aprile la società concessionaria incontrerà l'assessore Febbo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento