menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia di Pescara: da lunedì si potranno inoltrare le domande per i tirocini formativi

A partire da lunedì, 11 gennaio, sarà possibile inviare la richiesta per partecipare ai tirocini formativi organizzati dalla Provincia di Pescara. Il bando è aperto anche ai soggetti ospitanti (imprese ed aziende, onlus, ecc...) che vogliono aderire all'iniziativa. Farà fede il timbro postale

Da lunedì 11 gennaio, sarà possibile inviare presso gli Uffici della Provincia, la domanda di adesione ai tirocini formativi professionali, patrocinati ed organizzati dalla Provincia di Pescara .

Il bando è aperto sia ai giovani fino ai 35 anni iscritti ai Centri per l'Impiego sparsi sulla Provincia, che ai soggetti ospitanti ( aziende, onlus, imprese, studi professionali) che vogliono aderire all'iniziativa.

Farà fede, per la graduatoria, il timbro postale con la data d'invio.

Sono circa 190 i giovani che avranno l’opportunità di formarsi direttamente all’interno delle aziende, nel 2010. Il tirocinio avrà una durata massima di sei mesi, a partire dalla primavera, e sarà remunerato dalla Provincia (500 euro al mese per 20 ore settimanali di attività, con la possibilità per l’azienda di aumentare il numero delle ore contribuendo al pagamento). I fondi a disposizione per questo intervento sono pari a 570mila euro (azione prevista dal P.O. FSE Abruzzo 2007-2013, Obiettivo "Competitività Regionale e Occupazione" PIANO OPERATIVO 2007-2008, Progetto Speciale Multiasse ad attuazione provinciale).

Ogni soggetto ospitante potrà richiedere al massimo tre tirocinanti.

Dei 190 tirocini 90 riguarderanno giovani diplomati disoccupati/inoccupati tra 18 e 29 anni (le risorse disponibili sono pari a 270.000 euro), 71 saranno in favore di giovani diplomati tra 18 e 35 anni appartenenti a nuclei familiari in condizione di povertà con reddito ISEE non superiore a 15.000 euro (per un ammontare di risorse pari a 213mila euro) e 29 saranno per giovani privi di diploma, tra 18 e 35 anni, appartenenti a nuclei familiari in condizione di povertà, con reddito ISEE non superiore a 15 mila euro (per un ammontare di risorse pari a 87mila euro).

Gli allevi dovranno partecipare obbligatoriamente anche ad otto lezioni riguardanti la sicurezza sul posto di lavoro.

Per informazioni o chiarimenti: Servizio Programmazione, Gestione e Controllo Interventi FSE – Unità Operativa Selezione e Gestione progetti, Ilaria Di Francesco 085/20552228, Cpi di Pescara Orietta Quadraroli,  085/20552240, Francesca Fadda, 085/20552243.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento