menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniela Renisi

Daniela Renisi

Daniela Renisi al lavoro per FederAlberghi: "Agire su cose concrete e nell'immediato"

La vulcanica neo-presidentessa ha le idee chiare sulle linee guida da seguire. L'estate è alle porte

Al vertice di FederAlberghi/Confcommercio Pescara ora c'è un'imprenditrice di 38 anni.
Già presidente dell'associazione Alberghiamo di Montesilvano, componente della giunta di Confcommercio e presidente del Terziario Donna e del comitato giovani di Federalberghi.

Un cambiamento epocale per certi versi, dopo un ventennio di presidenza di Emilio Schirato.

Il nuovo presidente, o presidentessa, è Daniela Renisi. Un curriculum alle spalle di tutto rispetto nonostante la giovane età, oltre al fatto che è avvocato abilitato e titolare di un albergo sul litorale di Montesilvano (l'Antagos), ma la sua caratteristica principale è che è un vulcano. Di idee e di opportunità. «Non voglio sbandierare i miei programmi nello specifico, perché ritengo che prima di parlare bisogna aspettare la convocazione della giunta, soprattutto per rispetto di chi mi accompagnerà in questo cammino». 

Ad affiancarla, appunto, sono il vicepresidente Cecilia Rubaudo (hotel Regent, Pescara) e i consiglieri Emilio Schirato, Silvio Maresca, Sabrina Zimei, Andrea D’Andrea, Gabriele Piantini, Elena Petruzzi e Antonio Di Piero.

«Io credo che abbiamo un potenziale enorme da sfruttare. Chi è stato già nelle nostre zone per motivi di lavoro o di vacanza, ci apprezza soprattutto per la bellezza dei luoghi. È un punto a nostro favore che dobbiamo assolutamente ottimizzare. Bisogna migliorare molto sulla parte accoglienza, che rappresenta il biglietto da visita, la cartolina che in qualche modo il visitatore o ospite si porta a casa una volta terminata e metabolizzata la permanenza». Alla Renisi piace molto il termine opportunità: «Non solo mi piace, ma credo fortemente che anche una crisi pandemica epocale come questa debba riservare delle opportunità. Ci stiamo già muovendo per una ripartenza immediata, grazie anche ad accordi (con Federlab) per effettuare tamponi rapidi nelle nostre strutture. Per i clienti in fase di arrivo e partenza e per il personale degli alberghi. Non possiamo permetterci di perdere altro tempo, seguendo naturalmente le procedure e mettendo al primo posto sempre la sicurezza».

E poi alcune idee che Daniela Renisi porta avanti in prima persona da anni: «Sono da sempre sostenitrice del turismo sportivo. Anche nella mia struttura, che è vicina alle Naiadi (impianto purtroppo attualmente chiuso) abbiamo sempre creduto allo sport come promozione del territorio. A distanza di anni, sportivi che hanno conosciuto le nostre zone partecipando a eventi, sono rimasti legati a noi sia come turisti in successive occasioni sia come amici. Speriamo che lo sport possa riprendere le proprie attività a pieno».

Ok i problemi legati al Coronavirus, ma non ci si può fermare solo a questo: «Un conto è l'emergenza sanitaria, un conto sono le idee e le cose che si possono fare a prescindere e nell'immediato. Cose concrete: l'ambiente va preservato e migliorato, i fiumi di di Pescara e Montesilvano ad esempio; la riqualificazione della Stella Maris, che potrebbe diventare un fiore all'occhiello; e poi la pineta tra Pescara e Montesilvano, che non deve essere più lasciata all'abbandono. Si può fare».

Daniela Renisi, una donna rampante al timone di FederAlberghi, che ama pensare al futuro ma soprattutto ama agire oggi. Un lavoro intenso e complicato la attende, l'estate è già arrivata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento