menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento a Pescara, Cna: "Riprendere i controlli sui bollini blu"

La Cna di Pescara, con il presidente Colazilli, commenta i dati riguardanti l'inquinamento dell'aria in città, sottolineando come sia stato un errore dimenticare i controlli sul "bollino blu"

La Cna di Pescara, con il presidente Colazzilli, interviene sulla questione dell'inquinamento atmosferico in città, alla luce dei dati diffusi da Legambiente, ed ha scritto una lettera al sindaco, all'assessore Fiorilli, al Prefetto e ad altre autorità cittadine per chiedere che vengano ripresi i controlli sui "bollini blu".

"La misura, individuata alla fine degli anni Novanta dal ministero dei Trasporti per certificare l’avvenuto controllo delle emissioni dei gas di scarico delle automobili,  è finita a mano a mano nel dimenticatoio per scelta delle diverse amministrazioni comunali degli ultimi anni; con il risultato di allentare, se non azzerare del tutto vigilanza e sanzioni, e di spingere così i cittadini a non controllare più periodicamente lo stato dei propri mezzi." afferma Colazzilli, che chiede misure proporzionate al problema, senza dimenticare però come la città sia un polo d'attrazione nei confronti del resto dell'Abruzzo.

"La verifica annuale sulle emissioni della propria auto costa al consumatore davvero pochissimi spiccioli, ma in cambio il parco-auto circolante viene sottoposto a un controllo continuo del suo stato di salute" prosegue Colazzilli, che cita anche i dati riguardanti il netto calo di controlli effettuati nelle officine convenzionate per ottenere il bollino blu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento