rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia Spoltore

Incentivi e sostegni per avviare una nuova impresa, a Spoltore i consigli degli esperti [FOTO]

Lo scopo dell'incontro sulla finanza agevolata era quello di avvicinare i cittadini agli esperti

Interessante e partecipato l'incontro su incentivi e strumenti di sostegno per avviare una nuova impresa che si è svolto nella sala consiliare ieri, venerdì 18 giugno.
Ad organizzarlo l'amministrazione comunale e l'assessorato alle attività produttive.

«L'assessore Chiara Trulli è sempre molto attiva in queste iniziative», sottolinea Michele Borgia, presidente della Bcc Cappelle sul Tavo, nel primo intervento, «le misure agevolative spesso non sono conosciute, o non lo sono in tutte le loro articolazioni. Alcune sostengono gli investimenti, altre le spese correnti: bisogna individuare quella che si adatta di più all'iniziativa che si vuole far nascere. L'appoggio che può dare una banca non è solo economico, ma anche consulenza: la buona consulenza vale più dei soldi, perché aiuta a non bruciarli».

Graziano Di Costanzo, direttore della Cna Abruzzo, ha salutato Spoltore ricordando che nello studio annuale della Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa è il Comune con la tassazione più bassa in Abruzzo. Poi ha parlato della crisi legata alla pandemia: «In Abruzzo sono stati risparmiati più di 3 miliardi di euro l'anno scorso. Nel momento in cui torneremo a vivere, assieme alle risorse messe a disposizione dallo Stato, questi soldi saranno importanti».
Giuseppe Cetrullo, esperto di finanza agevolata, ha presentato i diversi strumenti di Invitalia, l'agenzia governativa dedicata allo sviluppo d'impresa, per finanziare nuove imprese: Resto al Sud, Smart e Start, Tasso Zero. Una parentesi anche sulla Zes, la Zona Economica Speciale di cui Spoltore non fa parte, ma sulla quale operano molti imprenditori spoltoresi. Tra gli strumenti presentati anche il microcredito, sul quale è intervenuto il responsabile Progetti Speciali Cna Pescara Massimo Renzetti: «Il microcredito nella regione Abruzzo è stato uno strumento formidabile perché riguarda piccoli importi, aderenti alle esigenze di una microimpresa, e rende possibile la loro apertura perché vengono dati tutti e prima».

Lo sarà anche in futuro, perché si sta discutendo di un nuovo bando: «I soldi non vengono dati a fondo perduto, ma prestati con una linea di credito attivata direttamente con la Regione Abruzzo. Questo non significa però che che la banca non possa inserirsi parallelamente». È intervenuto per un saluto anche il sindaco Luciano Di Lorito: «Dopo la pandemia è importante che esigenze di tutti si possano incontrare, rispetto alle risorse ma anche a tutte le problematiche si possono creare. Il ruolo delle istituzioni deve essere aiutare ad accorciare la distanza tra la domanda e l'offerta di aiuto e soccorso, che può arrivare dal cittadino comune come dal mondo dell'impresa. Interlocutori competenti, come gli ospiti di oggi, ci aiutano ad accorciare questa distanza».

Incontro Spoltore incentivi sostegni nuove imprese

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incentivi e sostegni per avviare una nuova impresa, a Spoltore i consigli degli esperti [FOTO]

IlPescara è in caricamento