rotate-mobile
Economia

Incidenti stradali, meno vittime nel 2016 ma a Pescara cresce l'indice di mortalità

Secondo l'Istat si è registrata una flessione doppia rispetto alla media nazionale. Tuttavia l'indice di mortalità cresce nei Comuni di Chieti e Pescara, mentre diminuisce a L'Aquila e Teramo

Nel 2016 in Abruzzo gli incidenti stradali sono diminuiti del 5,6% rispetto all'anno precedente, in controtendenza - afferma l'Istat - ai dati rilevati nell'intero Paese (+0,7%). Diminuiti del 5% anche i feriti da incidente, contro un +0,9% a livello nazionale, e del 9,5% le vittime della strada, più del doppio della media nazionale (-4,2%).

Tuttavia l'indice di mortalita' cresce nei Comuni di Chieti e Pescara, mentre diminuisce a L'Aquila e Teramo. In Abruzzo, nel 2016, l'incidenza degli utenti vulnerabili secondo il ruolo che essi hanno avuto nell'incidente (conducenti/passeggeri di veicoli a due ruote e pedoni), deceduti in un sinistro stradale, è superiore alla media nazionale (50% contro 46,1%) con la differenza più ampia fatta registrare dagli ultra sessantaquattrenni (Abruzzo 40,8%, Italia 31,8%).

E rispetto agli obiettivi europei nel periodo 2001-2010 in Abruzzo le vittime della strada si sono ridotte del 53,0%, più della media nazionale (-42,0%); nel periodo 2010-2016 si registrano variazioni, rispettivamente di -3,8% e -20,2%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali, meno vittime nel 2016 ma a Pescara cresce l'indice di mortalità

IlPescara è in caricamento