rotate-mobile
Economia

Imprese in difficoltà, la Cna: "Ristori retroattivi per le zone rosse e blocco delle cartelle"

La protesta dell'associazione: "Crollo dei fatturati, record di chiusure di negozi, ma aiuti della Regione a rilento: erogato solo il 20% delle somme stanziate"

La Cna Abruzzo torna a chiedere misure importanti per dare sostegno a un sistema imprenditoriale sempre più in difficoltà a causa della pandemia. L'associazione sollecita l'effetto retroattivo per i ristori statali destinati alle zone rosse istituite autonomamente dai singoli territori, la sospensione "sine die" della cartelle esattoriali e l'accelerazione del pagamento dei ristori da parte della Regione. Cna ricorda che la zona rossa “nel nostro territorio interessa l’intera area urbana Chieti-Pescara, tre importanti centri costieri del Teramano quali Roseto, Pineto e Silvi, centri dell’Aquilano e della Val Pescara”:

"L’attuale normativa - sostiene la Cna - non permette in queste situazioni l’automatica erogazione dei ristori statali: ne deriva, per le tante attività artigiane e commerciali che si sono trovate costrette alla chiusura o a subire rilevanti restrizioni, spesso dall’oggi al domani, che al danno si è aggiunta la beffa di non poter neppure contare su quei pur esigui benefici".

Non solo: "La Regione - conclude la nota - ha compiuto uno sforzo rilevante per quel che riguarda le somme impegnate, con stanziamenti spesso più consistenti di realtà più gradi: ma quel che non va, e su cui non si intravede alcun cambio di passo, come oggi si usa dire, è la velocità di erogazione di queste somme, che resta troppo lenta". Nonostante, infatti, il crollo dei fatturati e il record di chiusure dei negozi, gli aiuti da parte della Regione Abruzzo continuano ad arrivare, secondo la Cna, non in maniera veloce, visto che ad oggi è stato erogato solo il 20% delle somme stanziate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese in difficoltà, la Cna: "Ristori retroattivi per le zone rosse e blocco delle cartelle"

IlPescara è in caricamento