rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia

In Abruzzo il 25% delle imprese è guidato da donne: siamo sopra la media nazionale

La nostra regione fa meglio anche della Lombardia ed è sopra la media nazionale che è pari al 20%

In Abruzzo 38.470 imprese sono guidate da donne e rappresentano il 25,71% del totale delle aziende del territorio regionale.
Il dato è emerso nel corso di Phenomena 2022 l'evento organizzato dalla Camera di Commercio di Chieti-Pescara nell'Aurum.

A fornire il dato, come riferisce Ansa Abruzzo, è stata la presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo Maria Franca D'Agostino.

La quale ha sottolineato poi l'impegno dell'Amministrazione regionale con i bandi Pnnr nei confronti dell'imprenditoria al femminile. La Lombardia è al 18,9%. L'Abruzzo è anche sopra la media nazionale, che è intorno al 20%. «L'anno prossimo sono certa supereremo anche questa percentuale, chissà, arriveremo al 30%», dice la D'Agostino, «per le pari opportunità c'è ancora tanta strada da fare». È stata lei a consegnare uno dei riconoscimenti assegnati nel corso della serata, quello alla giornalista molisana Antonella Salvatore, autrice del libro "L'Africa nel cuore", dedicato alle storie dei bambini e delle giovani donne soldato nella Repubblica Centrafricana salvate da Suor Elvira Tutolo, missionaria di Termoli. E anche la moda è stata protagonista con la sfilata del "brand" eco-sostenibile Vusciché a cura del Gruppo Hoba, che ha interpretato le creazioni della stilista Diana Eugeni, owner del brand di Roseto degli Abruzzi. Ideatrice dell'intero evento la giornalista Michela Zio, organizzatrice insieme a Ifta, Ice, Regione Abruzzo, Camera di Commercio di Chieti e Pescara, Camera di Commercio del Gran Sasso d'Italia, Comitato per l'Imprenditoria Femminile e Comune di Pescara, in accordo con Cna Federmoda.

Nella seconda giornata della manifestazione dedicata alle imprenditrici del centro-sud nei settori moda, design e food, che mira a favorire l'incontro con buyer provenienti da Albania, Angola, Arabia Saudita, Armenia, Arzebaijan, Brasile, Danimarca, Estonia, Finlandia, Giordania, Lettonia, Marocco, Norvegia, Qatar, Serbia, Singapore, Svezia e Uk su un totale di 115 realtà dell'Agroalimentare, provenienti dalle 8 Regioni del Sud coinvolte nel Piano Pes 2, ovvero Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Abruzzo il 25% delle imprese è guidato da donne: siamo sopra la media nazionale

IlPescara è in caricamento