rotate-mobile
Economia

ICity Rank 2020, Pescara non è tra le prime città digitali italiane

Pescara è 53esima sulle 107 città capoluogo di provincia prese in esame

Pescara non è tra le città più digitali d'Italia. 
A dirlo è l'ICity Rank 2020 che posiziona la nostra città infatti si posiziona a metà classifica sul fronte della trasformazione digitale.

Pescara è 53esima sulle 107 città capoluogo di provincia prese in esame.

Ai primi posti troviamo Firenze, Bologna e Milano. Quarta Roma Capitale, poi Modena, Bergamo, Torino, Trento, Cagliari e Venezia. Indietro il Sud, con le eccezioni di Cagliari, Palermo, Lecce e Bari.

Nel 2020, l’emergenza legata al Covid-19 (Coronavirus) ha accelerato la trasformazione digitale delle città italiane, anche se in modo non uniforme: si evidenzia una profonda differenza tra Nord e Sud, con alcune brillanti eccezioni del Mezzogiorno, si rafforza il ruolo guida dei capoluoghi metropolitani ed emerge una significativa reazione delle città più colpite dalla pandemia. Il rapporto sulle città italiane intelligenti e sostenibili è realizzato da Fpa, società del gruppo Digital360 ed è stato presentato questa mattina, mercoledì 16 dicembre, in occasione di Forum Pa Città, evento organizzato in collaborazione con EnelX.

La graduatoria si basa su 8 indicatori aggiornati al 2020:

  • accessibilità online dei servizi pubblici; 
  • disponibilità di app di pubblica utilità;
  • adozione delle piattaforme digitali;
  • utilizzo dei social media;
  • rilascio degli open data;
  • trasparenza;
  • implementazione di reti wifi pubbliche;
  • tecnologie di rete intelligenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ICity Rank 2020, Pescara non è tra le prime città digitali italiane

IlPescara è in caricamento