Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Ici 2008, a Pescara scattano i controlli del Comune

L'amministrazione comunale, con l'assessore Filippello, ha fatto sapere di aver avviato una serie di controlli, con l'invio delle prime cartelle di accertamento, relative al pagamento dell'Ici 2008

L'amministrazione comunale, con l'assessore Filippello, ha fatto sapere di aver avviato una serie di controlli, con l'invio delle prime cartelle di accertamento, relative al pagamento dell'Ici 2008.

Si tratta in alcuni casi di utenti che hanno completamente evaso l'imposta, mentre per la maggior parte dei contribuenti si tratta di un errore inconsapevole, indotto dalla modifica del Regolamento Ici operata dall'amministrazione D'Alfonso nel 2008.

Nella maggior parte dei casi si tratta di somme esigue, attorno ai 40/50 euro ha spiegato l'assessore.

"E' stata introdotta una norma molto restrittiva di cui però molti cittadini erano all’oscuro, e hanno beneficiato dell’esenzione mentre avrebbero dovuto pagare un’imposta del 7 per mille su quelle pertinenze che fisicamente non si trovavano nello stesso edificio dell’abitazione principale. E oggi, purtroppo, tocca alla nostra amministrazione procedere con il recupero di quelle somme incolpevolmente non versate, né sono ipotizzabili ricorsi contro tale procedura, visto che esistono diverse sentenze della Commissione tributaria regionale favorevoli alla riscossione”. ha detto l'assessore, ricordando che dovrebbero essere recuperati circa 1,3 milioni di euro. 

"I cittadini avranno a disposizione tutti gli strumenti per chiedere chiarimenti all’amministrazione telefonando al numero unico 085/4283800, o all’indirizzo mail ufficio.ici@comune.pescara.it o imu@comune.pescara.it, o ancora inviando un fax al numero 085/4224315”. ha concluso Filippello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ici 2008, a Pescara scattano i controlli del Comune

IlPescara è in caricamento