menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli infermieri del Nursind attaccano la Asl di Pescara

Il sindacato delle professioni infermieristiche Nursind attacca la Asl di Pescara ed sindacati che hanno firmato l'accordo CIA riguardante i fondi per la produttività collettiva. Il Nursind non ha ratificato l'accordo ed ora potrebbe citare in giudizio la stessa Asl

Il sindacato infermieristico Nursind attacca a viso aperto la Asl di Pescara ed i sindacati che hanno ratificato il 15 luglio scorso l'accordo CIA sulla produttività collettiva del 2008, 2009 e 2010.

Il Nursind non ha firmato l'accordo che definisce svantaggioso per i lavoratori in quanto mira a pagare con i fondi del 2008 anche le spettanze per il 2009. Lo stesso sindacato ha annunciato di voler avviare un procedimenti legale per accertare la posizione della Asl riguardo gli arretrati degli anni scorsi, a partire dal biennio 2005/2006.

Pubblichiamo di seguito il comunicato stampa ricevuto dai rappresentanti del Nursind:

"La scrivente Organizz. Sindacale Nursind “il sindacato delle professioni infermieristiche” della provincia di Pescara, COMUNICA che in data 15-07-09 è stato firmato il Contratto Integrativo Aziendale ASL Pescara riguardo alla produttività collettiva 2008-2009-2010 da parte dei Sindacati CGIL – CISL -UIL-–UGL –FIALS dopo che la contrattazione era stata fatta prima della riunione RSU e deciso tutto a tavolino da alcuni noti sindacati e l’Amministrazione, infatti, le RSU sono state chiamate solo per ratificare l’accordo che avevano fatto gli altri, senza avere prima della riunione copia del contratto.

Questa è la serietà che l’Azienda ASL intende portare avanti, continuando a fare solo accordi in segreto, penalizzando sempre i dipendenti, infatti, stanno facendo i saldi di fine stagione, con il fondo della produttività collettiva del 2008 vogliono pagare ai dipendenti l’anno 2008 e 2009 (PRENDE DUE E PAGA UNO).

Nell’accordo CIA del 15.07.09 c’è una dichiarazione congiunta fra i su citati sindacati e l’ASL, dove in attesa della verifica ispettiva regionale si impegnano a destinare eventuali fondi reperiti alla produttività collettiva anno 2008 (non pensionabile) invece di destinarlo alla progressione orizzontale ( pensionabile).

Inoltre i firmatari del CIA del 15.07.09 si impegnano a non intraprendere azioni legali nei confronti della ASL Pescara riguardo ai fondi fuori bilancio non utilizzati per le progressioni orizzontali fino alla data del 31-12-09, data della scadenza dei termini di legge per fare ricorso, con evidente danno economico verso i dipendenti.

Il sindacato NurSind Pescara non ha firmato l’accordo del 15-07-09 perché ritiene che si stia perpetuando un danno economico nei confronti dei dipendenti, infatti, a deciso di attivare un procedimento legale riguardo ai fondi fuori bilancio non utilizzati per le progressioni orizzontali al fine di verificare l’ottenibilità di quanto spettante per il periodo 2005- 2006 a titolo di diritti economici contrattuali risalenti dalla delibera n° 15 ASL  Pescara del 3 marzo 2009."
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento